Di ravioli,taglieri e stampi preferiti

IMG_20180130_095756_595

Cari amici di seminaecucina, il blog cambia. Come sempre condividerò con voi nuove ricette, ma ho anche voglia di far diventare questo posto più accogliente, più ricco di consigli e idee. Ci saranno nuove rubriche e vi racconterò delle nuove tendenze in campo culinario, degli oggetti che trovo utili, pratici, belli, di quelli che secondo me sono indispensabili e mi danno una mano in cucina.

Oggi realizzerò una ricetta che mi permetterà di provare due nuovi acquisti.
Cercavo da tempo un tagliere (per me non sono mai abbastanza) in legno e alla fine, la settimana scorsa, ho scelto LÄMPLIG, il tagliere in bambù che Ikea propone per tutto l’anno a 9,99 euro. L’ho comprato online e sono soddisfatta, è grande (46×53 cm), è comodo perché ha la scalanatura che aiuta a non rovesciare i liquidi sul piano di lavoro, ha un buon prezzo.

Il secondo acquisto riguarda uno stampo per ravioli. L’altra sera sono entrata in un negozio di articoli per la casa (cosa che adoro fare almeno quanto andare al cinema) e ho scoperto entusiasta la nuova linea Leo di BergHOFF . Colori pastello, stile nuovo, allegro, dal design decisamente bello e originale. Ho scelto uno stampo realizzato in legno di quercia, pratico e facile da pulire.

Oggi, preparerò dei ravioli di ceci seguendo una ricetta che troviamo illustrata in un libro che apro molto spesso: “Il cucchiaio d’argento, Vegetariano”.


 

Mezzelune di ceci

Ingredienti:

– 200 gr di farina “2”
– 2 uova
– 400 gr di ceci lessati
– 2 rametti di maggiorana
– 40 gr di pecorino fiore sardo (io ho usato pecorino misto vaccino)
– 500 gr di pelati
– 1 porro
– olio extravergine di oliva
– pepe nero
– sale

Procedimento:

 

Setacciamo la farina con un pizzico di sale. Incorporiamo le uova. Impastiamo con le mani per cinque minuti. Avvolgiamo il panetto nella pellicola e lasciamo riposare in luogo fresco per mezz’ora.

 


Intanto, mettiamo sul fuoco i pelati con la parte bianca del porro tagliata a fettine, 4 cucchiai di olio, sale e cuociamo per 20 minuti.
Frulliamo i ceci privati della pellicina nel mixer con il formaggio, la maggiorana, 4 cucchiai di olio sale e pepe.  Stendiamo la pasta in una sfoglia sottile e con l’aiuto dello stampo ricaviamo dei dischetti sui quali andremo a porre un cucchiaino della crema di ceci. Pieghiamo la pasta a metà e sigilliamo il bordo.

 


Cuociamo in acqua salata e condiamo con la salsa di pomodoro ( La ricetta suggerisce di completare il piatto con la julienne della parte verde del porro fritta tagliata a striscie sottili).

IMG_20180130_133003_806

 

Buon appetito da semina e cucina.

 

 

 

Annunci

10 pensieri su “Di ravioli,taglieri e stampi preferiti

  1. Una ricetta molto semplice, che sperimenterò senz’altro, essendo appassionato di cucina vegetariana. Sarà complice la fame pre-pranzo, ma ha l’aria di essere decisamente saporita… 🙂 Inoltre si presta a essere personalizzata facilmente, con le proprie spezie preferite o altri tipi di sugo!

    Liked by 1 persona

  2. Ogni volta che spulcio il tuo blog e leggo le tue ricette, mi viene sempre una gran fame! 🙂 Mi ispirano molto queste mezzelune di ceci! Io adoro la pasta ripiena, e di recente sto obbligando le mie nonne ad insegnarmi a fare i tortellini 😀

    Liked by 1 persona

  3. Molto originale la ricetta (i ceci sono i miei legumi preferiti). Ancor più originali sono le foto con cornice circolare, si sposano perfettamente con il tuo blog!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...